Scuola Villa Lina: immondizia e “cancello chiuso e pericolante”, le mamme degli alunni chiamano la Polizia.

Messina, 15 ottobre

Le mamme dei bambini della scuola Villa Lina, appartenente al Circolo Didattico “Vann’antò” di Messina, stamane hanno chiesto l’intervento della Polizia per appurare lo stato di un cancello secondo loro “pericolante” all’ingresso del plesso scolastico. Il cancello, secondo quanto dichiarato dalle madri dei bimbi, rimarrebbe sempre chiuso con una catena: ” abbiamo figli disabili che dobbiamo accompagnare fino all’ingresso del plesso che si trova alla sommità di una ripida salita ben oltre il cancello. Quando ciò accade devo attendere che venga un bidello, apra il cancello con estrema fatica perché non scorre bene e si deve aprire manualmente, per poi entrare con l’auto e lasciare mio figlio all’interno. Poi devo portare fuori l’auto e rientrare a piedi per poter accudire mio figlio prima di lasciarlo a scuola”. E’ così che stamattina le madri dei piccoli scolari hanno chiesto l’intervento della Polizia di Stato, giunta con una Volante, per denunciare questo cancello secondo loro “non sicuro”. Gli agenti della Polizia di Stato hanno preso atto dello stato delle cose.

QUELLA STRADA IMPRATICABILE AGLI ORARI DI ENTRATA ED USCITA

Il cancello chiuso procura grandi difficoltà alla circolazione di una strada che è già di per sé difficile da praticare: le auto parcheggiate fuori in attesa dei bambini ne invadono significativamente la carreggiata creando ingorghi difficili da risolvere.

IMMONDIZIA, FETORE E DEGRADO

Ma i problemi della Scuola “Villa Lina” non si limitano a questo: all’esterno del plesso scolastico cumuli di immondizia, fetore, mosche e carcasse di auto, insieme a copertoni e degrado. All’interno una situazione che negli anni non cambia con il primo piano della struttura non a norma, la mensa non funzionante e la palestra non agibile anch’essa.

IL SERVIZIO MENSA NON ANCORA ATTIVATO

“Non è possibile che i nostri figli non abbiano ancora il servizio mensa. In altri plessi è stato già attivato, ma non in questa scuola” dice una delle mamme assiepate davanti all’ingresso della scuola, “la dirigente dice che mancano le docenti per la sorveglianza. Questa è una scuola con 83 bambini, se non sono capaci di accoglierli ed assisterli che questa scuola chiuda e che vengano trasferiti in uno stabile più idoneo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: