La morte di Tiziano Granata: Procuratore Angelo Cavallo, “Smentisco notizie non vere: nessun elemento utile per riaprire le indagini”

Messina, 15 ottobre

Il Procuratore di Patti, Angelo Cavallo, a margine della conferenza stampa di oggi presso il Comando Provinciale dei Carabinieri di Messina, ha voluto precisare che “non esiste alcun elemento utile per riaprire il caso della morte dell’agente di scorta dell’ex presidente del Parco dei Nebrodi, Tiziano Granata. Smentisco pertanto alcune notizie pubblicate dalla stampa in tal senso” ha detto il Procuratore di Patti. “Nessuno spunto nuovo serio si è al momento evidenziato. Se dovessero sussistere motivazioni concrete che possano motivare la riapertura del caso sulla morte di Granata, sarebbe dovere di ogni Procuratore provvedere alla riapertura del caso” ha precisato il giudice Angelo Cavallo. “Inoltre tengo a precisare che dopo tre ore di audizione innanzia alla Commissione Antimafia, probabilmente non mi sono spiegato bene circa l’espletamento delle indagini relative all’attentato Antoci, vista la relazione finale che la Commissione Regionale Antimafia ha prodotto”, ha concluso il Procuratore di Patti, Angelo Cavallo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scroll to top
Close